Güncel Haberler

Gelenekten geleceğe, Avukat İbrahim Büke! – GÜNDEM

Av., che è stato annunciato come candidato sindaco di Gördes del CHP. İbrahim Büke ha parlato del progetto preparato per lo sviluppo dell’agricoltura a Gördes e Büke, che mira a far sì che Gördes ottenga una politica agricola progressista basata sulla scienza nel 2024, ha detto che sosterrà gli agricoltori. “OGNI FATTORIA È IL NOSTRO CASTELLO””Purtroppo l’importanza storica e naturale di Gördes non è stata compresa fino ad oggi. Il Gördes Stream è l’unico corso d’acqua che non dispone di un impianto industriale. A questo scopo, DSI ha progettato 4 dighe di acqua potabile (Gördes, Çağlayan, Başlamış e Düvertepe) attorno al torrente Gördes fino al 2050, e una di queste, la diga di Gördes, è stata parzialmente messa in funzione. Consegnare intatta questa valle unica alle generazioni future non è solo importante per noi, ma è anche vitale per la municipalità metropolitana di Izmir e la municipalità metropolitana di Manisa. Trasformare il bacino idrico in una regione di agricoltura biologica nell’ambito dell’equilibrio conservazione-uso; È necessario marchiare in modo professionale la produzione boutique della piccola quantità di prodotti coltivati ​​nella regione e vendere i materiali prodotti come valore aggiunto a gruppi di reddito medio-alto. La nostra priorità in agricoltura è adattare le attività agricole degli abitanti del villaggio di Gördes, attualmente disorganizzati, non pianificati, insomma abbandonati alle esigenze dell’epoca, che hanno svolto finora con la logica del gioco d’azzardo, si tratta di trasformarlo in un’attività ecologica oltre che in un’adeguata attività scientifica, efficiente ed attività economica sostenibile.Sensibilizzare la popolazione interessata all’agricoltura organizzandola all’interno delle unioni dei produttori e modellandola secondo la gestione della qualità totale può essere possibile con un modello di produzione completamente nuovo in cui sia il produttore che il consumatore ne traggono vantaggio. è una produzione agricola efficiente: è l’equa condivisione del plusvalore creato sottoponendo il prodotto grezzo risultante ai necessari processi di confezionamento e stoccaggio senza deterioramento, al momento giusto e nel posto giusto, cioè direttamente dal produttore al il consumatore come valore aggiunto, in una logica win-win.In sintesi, come si evince dalle migrazioni fino ad oggi, l’agricoltura e il nostro obiettivo principale è trasformare l’abitante del villaggio, che non può nemmeno sostenere la sua vita quotidiana senza altri supporti sociali, nella produzione, diventare un membro rispettato della società e diventare un agricoltore consapevole, ricco, libero e organizzato nell’ambiente sociale in cui vive, come nelle società contemporanee sviluppate prese di mira dal nostro leader fondatore Mustafa Kemal Atatürk. è Svilupperemo modelli produttivi e organizzativi che costituiranno un esempio per le generazioni future e dimostreremo a tutti che possiamo risolvere il problema di un’alimentazione sana e sostenibile del nostro Paese, divenuto un problema di sicurezza nazionale, con il nostro risorse locali e nazionali Con questa convinzione diciamo; Ha dato speranza ai contadini di Gördes con le parole “OGNI FATTORIA È IL NOSTRO CASTELLO”. CHI È İBRAHİM BÜKE?“Dopo che İbrahim Büke è diventato candidato sindaco del CHP Gördes, ha parlato di se stesso, del suo passato e della sua famiglia.” La mia storia è la storia della mia patriaCaro popolo di Gördes, popolo della terra in cui sono cresciuto e fiorito, miei cari connazionali. Vorrei raccontarvi la mia storia personale e familiare. Sono nato a Gördes in un giorno d’estate del 1976. Mio padre è Draper Ergun Büke, uno dei commercianti del bazar Havuzlu sia della Vecchia Gördes che della nostra attuale Gördes. Mia madre è Semiha Büke, una casalinga. Ahmet Büke, uno dei più importanti scrittori attuali della letteratura turca, è mio fratello maggiore.Sono cresciuto mangiando il pane e bevendo l’acqua di Gördes, come quasi tutti i membri della mia famiglia. Ho completato gli studi primari alla Gördes Beşeylül Primary School, quelli secondari alla Salihli Anatolian High School, gli studi superiori al Gaziantep Science High School come collegio non statale, poi la mia vita universitaria, iniziata alla Facoltà dell’Università di Ege di Medicina, proseguito presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Dokuz Eylül. Ho conseguito il master presso la facoltà di diritto pubblico e, mentre continuavo ancora gli studi universitari, nel 1999 ho iniziato a lavorare presso la Gördes Ziraat Bank. Ho continuato questo incarico pubblico fino al 2007. Il servizio militare; Ho prestato servizio come giudice militare presso il tribunale militare del comando dell’esercito 1. Dal 2008 lavoro come avvocato freelance affiliato all’Ordine degli avvocati di Izmir e mi occupo anche di zootecnia. Come si può vedere dal mio breve curriculum, dalla mia educazione e l’istruzione ha avuto luogo nelle scuole pubbliche create con il lavoro e le tasse della nostra gente. Assumere incarichi sia nel servizio pubblico che negli affari sociali è stato il mio motto fin dal giorno in cui ho messo gli occhi sul lavoro, per pagare il mio debito nei confronti delle persone che mi hanno cresciuto, della terra e del nostro Stato. è una tradizione nata non solo da me ma anche dalla storia della nostra famiglia. Siamo la continuazione del lignaggio conosciuto come Gördesli Pehlivanoğulları (Pehlivanzades) prima della legge sul cognome. La nostra genealogia familiare è stata determinata da 9 generazioni, cioè circa 250 anni fa. È noto che il primo antenato conosciuto della nostra famiglia, Elhaç Mehmet Pehlivan, che partì con le tribù appartenenti alle tribù Oghuz dalle vicinanze dell’Uzbekistan, visse a Gördes come continuazione dei pionieri turkmeni che fecero dell’Anatolia la loro casa e turchificarono La maggior parte degli anziani della nostra famiglia hanno svolto un ruolo importante nei momenti difficili e critici sia di Gördes che del nostro paese. Ad esempio, il mio bisnonno Pehlivanoğlu Ahmet Bey (Ahmet Büke) è nato e cresciuto a Gördes nel 1876. Quando fu dichiarata la prima guerra mondiale, entrò nell’esercito per la seconda volta a causa della mobilitazione e partecipò alle guerre terrestri di Çanakkale all’età di 38 anni. Qui l’unità del mio bisnonno, che era un veterano, fu inviata sul fronte palestinese. Mio nonno, che combatté negli eserciti fulminei dell’esercito turco durante gli anni della guerra mondiale, fu catturato sul fronte palestinese. Ahmet Büke, tornato nella sua città natale dopo l’armistizio, si unì alla lotta per l’indipendenza e la libertà del popolo turco fondando l’organizzazione Gördes Kuva-yi Milliye insieme a Hacı Ethem Bey (Büke), un altro anziano della famiglia, nonostante la sua età avanzata quella volta. Ahmet Büke, nominato comandante del distaccamento di Gördes, guidò e gestì varie operazioni di inseguimento, riduzione e intelligence contro le forze di occupazione come ramo dell’Associazione dei predoni Demirci. Lo Stato turco non ha dimenticato Ahmet Büke, che è tornato tranquillamente alla sua vita quotidiana dopo che le forze nemiche si sono riversate in mare a seguito della riuscita Grande Offensiva dell’esercito turco, e nella 257a sessione decisionale della Grande Assemblea Nazionale turca datata Il 23.05.1926 fu deciso di conferirgli la Medaglia della Guerra d’Indipendenza a strisce bianche con il titolo di Comandante del distaccamento di Gördes. Nella motivazione della medaglia della stessa decisione si legge l’informazione “Per l’alto patriottismo e i sacrifici che ha mostrato nella Guerra d’Indipendenza”. Uno dei sacrifici di Ahmet Büke nella Guerra d’Indipendenza in attesa di essere scritto nei libri di storia è il Salihli Incursione di Duyunu Umumiye, che ha pianificato e realizzato insieme a Hacı Ethem Büke. Come risultato di questa pressione, è stato possibile sequestrare una notevole quantità di denaro nella cassaforte di Duyunu Umumiye in nome della Guerra d’Indipendenza e inviarla ad Ankara per la Guerra d’Indipendenza turca. In seguito a questa attività, la pressione delle forze di occupazione sia sulla nostra famiglia che su Gördes è aumentata. Infatti, a seguito di un inseguimento, mio ​​nonno Ahmet Büke combatté e si ritirò sulle montagne, mentre Hacı Ethem Büke fu catturato dagli invasori e inviato a Izmir. Hacı Ethem Büke, processato qui in un tribunale militare, è stato condannato a morte perché era il capo delle forze nazionali e un membro dell’organizzazione militare kemalista. Tuttavia, gli invasori, che non osarono giustiziare Hacı Ethem Bey sul suolo turco, lo portarono ad Atene. Mentre Hacı Bey aspettava nella sua cella il momento della morte, l’esercito turco entrò a Smirne e pose fine alla guerra. Pertanto, è stato possibile per Hacı Bey tornare nella sua città natale, Gördes. Lo Stato turco non dimenticò la sua lotta e, su desiderio di Atatürk, andò ad Ankara come deputato Saruhan per il secondo mandato della Grande Assemblea nazionale turca e continuò a prestare servizio per la sua città natale e Gördes. Oggi in una strada della nostra città vive il nome del fondatore di Gördes Kuva-yi Milliye, Hacı Ethem Büke.Mio nonno non è stato l’unico a combattere per il suo paese, anche la famiglia di mia nonna ha preso parte a questa lotta. Il lignaggio paterno di mia nonna si basa sui Karakeçili Yoruk che provenivano dalle tribù Oghuz. Asım Molla, un membro di questa famiglia che vive nei villaggi di Yeğinoba e Kıranşeyh, è lo zio del padre di mia nonna. Anche il nonno di Asim Molla era uno studioso religioso. Il giovane Asim, che ricevette l’istruzione primaria da suo nonno nel villaggio di Yeğinoba, come risultato del suo successo fu mandato a Istanbul, dove fu educato prendendo lezioni da importanti insegnanti dell’epoca ed entrò nel servizio pubblico. Asım Molla continuò i suoi servizi come Rumeli Kazasker e giudice di Baghdad, stabilì amicizie con importanti figure letterarie dell’epoca, scrisse poesie e articoli e si interessò persino alla politica e si unì al movimento dei Giovani Turchi. Asım Molla ha anche assicurato che Ahmet Emektar, suo nipote e padre di mia nonna, fosse cresciuto come sacerdote. Ahmet Emektar, che ha studiato a Manisa Madrasa, in seguito è stato Mufti di Gördes e ha servito come sacerdote nell’organizzazione Gördes Kuva-yi Milliye durante la Guerra d’indipendenza turca. Uno degli anziani della mia famiglia che ha lavorato per il nostro paese è Hayri Büke , di cui tutti conoscete il nome. Hayri Büke, nato a Gördes nel 1902 e interessato al commercio e all’agricoltura dopo la scuola secondaria, fu il primo a fondare il Partito Democratico a Gördes e ad organizzarlo nei villaggi. Hayri Büke, eletto sindaco di Gördes nel 1948 dopo essere stato membro dell’Assemblea generale provinciale di Manisa, divenne uno dei primi sindaci del Partito Democratico in Turchia. Il 14 maggio 1954 prestò servizio nella Grande Assemblea Nazionale turca come uno dei primi deputati di Manisa del Partito Democratico. Ha svolto un ruolo importante nel trasferimento della Vecchia Gördes, che era in pericolo di distruzione a causa delle frane, nella sua sede attuale in qualità di membro della Commissione per i lavori pubblici nella Grande Assemblea Nazionale turca. I servizi della nostra famiglia al nostro Paese sono innumerevoli. Mio padre, il commerciante di tessuti Ergun Büke, ha lavorato per 50 anni come commerciante nel bazar di Gördes, provvedendo al sostentamento della famiglia come onesto rappresentante della tradizione turca Ahi, e ha lasciato il segno nella vita politica e sociale di Gördes con il suo sforzi. Mio fratello maggiore Ahmet Büke, come me, è cresciuto a pane e acqua di Gördes. Oggi, importante scrittore in lingua turca, continua a pagare il suo debito nei confronti della lingua e della letteratura turche con più di venti libri. Aydın Büke, nipote di Hacı Ethem Büke, ha preso parte all’Orchestra Sinfonica Statale di Istanbul come artista statale dopo l’educazione musicale ricevuta a Vienna e continua i suoi studi legati alla musica. Burçin Büke, un altro membro della nostra famiglia, divenne un importante pianista turco che superò l’esame “Bambino Meraviglioso” nel 1977 e studiò musica all’estero con una borsa di studio statale e rappresentò il nostro Paese all’estero. Come si può capire dalla nostra storia familiare che continuerà, siamo persone che amano la terra dove sono nati, dove sono stati nutriti e che ci hanno creato, veniamo da una tradizione che difende e vuole servire a scapito della nostra vita. Conosciamo le nostre radici, ad esse siamo legati con amore. Allo stesso tempo, i rami di queste antiche radici che crescono provengono anche da noi. In questo senso mi candido a rappresentare il futuro della mia città natale, Gördes, con la mia conoscenza, esperienza, lavoro, diligenza, amore per la patria. e tutte le mie forze. Conosco Gördes e la gente di Gördes, conosco i loro problemi e soluzioni. “Aspiro a gestire Gördes con merito, con un approccio di governo locale razionale, applicabile e sostenibile, adatto ai valori fondanti della nostra Repubblica e la nostra tradizione statale millenaria, con la filosofia di restituire alla gente ciò che otteniamo dalla gente. La nostra tradizione sarà il vettore e l’assicurazione del nostro futuro.”L’avvocato İbrahim Büke Fonte: (guzelhaber.net) Agenzia di stampa Beyaz

—–Link sponsorizzati—–

—–Link sponsorizzati—–

—–Link sponsorizzati—–

İlgili Makaleler

Bir yanıt yazın

E-posta adresiniz yayınlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir

Başa dön tuşu
Antalya Haber Sunucu